#Polonia & #fascismo. Il #sindaco di Danzica #PawelAdamowicz è stato #assassinato, accoltellato.

E’ un assassinio fascista, frutto del clima che il governo polacco, quello degli amici di Salvini, sta costruendo nel paese.

Era uno degli esponenti più in vista dell’opposizione ad un governo retrogrado. Un uomo che si batteva per i diritti civili e sociali, in un Paese con il volto girato al passato. 53 anni, lo hanno accoltellato ieri ad un concerto di beneficenza. Oggi è morto. Sembra impossibile che una cosa del genere possa avvenire nell’Europa di oggi, ma purtroppo è così. Eppure, anche in un giorno così triste, c’è una buona notizia da condividere: la reazione dei suoi concittadini e di un pezzo della Polonia che reagisce, a migliaia in fila in una fiaccolata senza fine. Quelle candele sono la luce della speranza, non lasciamole mai spengere.