Ai Dipendenti sig. MARIO AMIANO e sig.ra ANNA FUSELLA

E p.c.

Alla Delegazione Trattante del Fondo del Salario Accessorio (dr.ssa Massaro, dr.ssa Ripa, arch. Iorlano)

Al RSU geom. Varalla

Ai Dipendenti di Categoria C

Alle O.O.S.S.

Al Revisore dei Conti

Ai Colleghi Consiglieri Comunali

 

Oggetto: Lettera aperta in DIFESA dei LAVORATORI e del LAVORO OPERAIO, della SICUREZZA, IGIENE e DECORO URBANO a Santomenna.

Carissimi Lavoratori Operai,

Come Voi sapete, storicamente il Vostro Lavoro così prezioso per il decoro, l’igiene la sicurezza e la salute urbana, non era mai stato giustamente valutato dalle precedenti amministrazioni, tant’è che del monte “Fondo Salario accessorio” pari a circa € 10.000,00 per gli anni scorsi, a Voi veniva assegnata la misera cifra di € 180,00 cadauno, pari a circal’1,8% cadauno, ovveroil 3,6 % del fondo per entrambi, sebbeneVoi, siate 2 dei circa 10 dipendenti del Comune, cioè circa il 20 % del 100% dipendenti.

Con l’Amministrazione della Lista Cuore, sempre al servivo del decoro e della sicurezza urbano, equindi del lavoro e dei più deboli anche tra i lavoratori, le cose sono cambiate, tant’è che con la Delibera del Sindaco n. 26 del 12/04/2016, avente ad oggetto “Presa d’atto accordo contratto collettivo decentrato anno 2014 e 2015”, il Vs salario è via via aumentato, fino a ad un aumento circa del 2000%, raggiungendo la cifra record di € 5.227,97. Di fatti, in forza dell’attestazione (prot. n.1178 del 10/05/2016) del Vs surplus di lavoro da parte del  geom. Varalla, Responsabile Ufficio Nettezza Urbana, è stata portata la Vs quota da circa il 3,6% fino o oltre il 52 %, come ho sintetizzato nella tabella sotto che si desume anche dalla Determina n°34 del 10/05/2016 del Settore I.

foto dipendenti-2

Purtroppo, temo che ritornerete ad essere sottovalutati. Mi dispiace non aver potuto portare a termine la contrattazione decentrata per il 2016, poiché la pretesa di chi sta nella posizione come quella dell’arch.Iorlano di chiedere le ferie senza che il sindaco ne avesse contezza certa (chiedevo l’apposizione di unsemplice visto, e non già di una autorizzazione) ha bloccato la contrattazione della parte normativa, che è propedeutica a quella economica. Si pretendeva, per esempio, che l’arch. Iorlano, responsabile della Protezione Civile andasse in ferie senza assicurarsi che il sindaco lo sapesse e fosse in grado di dire, senza doversi pure scrivere una lettera da solo: <domani non puoi perché c’è la neve e devi coordinare i lavori!>.

Ahimè,  devo constatare che la Delibera di Giunta n. 59 del 14.09.2017, avente ad oggetto: “nomina della delegazione trattante di parte pubblica e definizione delle linee di indirizzi”, non ha dato nessun indirizzoparticolare per i servizi di decoro e salute pubblica che Voi offrite. Per cui, Voi rischiate di essere premiati di meno, e il paese resterà sempre più sporco e scassato! Nè c’è menzione di riconoscere il  Vs lavoro giàfatto in surplus!

Per questo motivo, Vi invito a far sentire le Vs ragioni presso il sindaco, i consiglieri comunali, i sindacati e soprattutto la delegazione trattante composta dal segretario comunale, l’arch. Iorlano Vs caposettore e la dr.ssa Ripa responsabile della Ragioneria, al fine di evitare la mortificazioni del lavoroche avete svolto. Che poi coincide con gli interessi di una Santomenna più pulita e più decorosa, chenon vediamo più da quando non Vi assegnano surplus di lavoro.

E Devo dirVi che però ho un brutto presentimento.

Venti anni fa si tentava di fare una progressione di carriera: un concorso interno per 6a qualifica (un altro vigile!). Guarda caso l’unica 5a qualifica diplomata era il fratello del sindaco! Ma noi consiglieri bloccammo tutto e l’allora sindaco ing. Venutolo dovette desistere!

Il presentimento che ho oggi, è che una ulteriore progressione di carriera del fratello del sindaco, possa portare via al fondo anche fino al 25% del totale del fondo di tutti i dipendenti. Una progressione che durante gli ultimi 10 anni nessuna amministrazione ha assicurato, non solo per i provvedimenti disciplinari che il suddetto ha accumulato, ma anche perché non è stata ritenuta opportuna.

Appare chiaro, quindi, che questa ulteriore progressione economica contribuirà ancora di più a danneggiare la Vs posizione, e quella degli altri dipendenti di categoria C che si sobbarcano il lavoro più pesante, e che potrebbero essere premiati con gli istituti di cui all’art. 36 del CCNL 22\1\2004, che premia, senza furberie, solo chi lavora di più come nei seguenti settori: a) stato civile e anagrafe; b) tributi; c) addetti ai servizi di protezione civile.

Alle O.O.S.S. chiedo di tutelare i diritti di chi il surplus di lavoro l’ha già svolto, e di far sì che si acquisiscano al  tavolo delle trattative i registri delle presenze dei 2 operai.

Alla delegazione trattante chiedo di evitare il contenzioso e il conseguente danno erariale derivante dal mancato riconoscimento del surplus di lavoro svolto,  acquisendo al  tavolo delle trattative i registri delle presenze dei 2 operai.

A tutti i Colleghi Consiglieri, invece, chiedo di mettere in campo le azioni opportune in difesa dei lavoratori, non escluso la convocazione di un punto all’ordine del giorno del Consiglio comunale che stabilisca gli indirizzi che la giunta deve dare in difesa dei lavoratori e del decoro e dell’igiene urbana, contro ogni blitz sul fondo del salario accessorio!

Dal Popolo, con il Popolo, per il Popolo, in Santomenna, il 04\12\2017

Il capogruppo Lista Cuore consigliere comunale f.to Massimiliano Voza