L’amministrazione guidata dal sindaco sig. Venutolo, con Delibera del Consiglio Comunale n. 7 del 2012, avente ad oggetto “Riconoscimento legittimità debito fuori bilancio per spese incarico tecnico ing. Salandra Gerardo, ex art. 194 co. 1 lett. e) D.lgs. n. 267/2000”, deliberava di rinviare ad altra seduta l’argomento in quanto “dall’istruttoria non emergono evidenti ed inequivocabili elementi endoprocedimenatali che consentono all’organo di deliberare”.

L’amministrazione della Lista Cuore, con Delibera del Consiglio Comunale n. 76 del 29/12/2016, aveva dato mandato all’arch. Iorlano DI INDAGARE sulla SUSSISTENZA DEL DEBITO, e al Segretario comunale di verificare l’iter procedimentale ed adottare i dovuti provvedimenti al fine di vagliare la sussistenza di un eventuale DANNO per l’Amministrazione da parte degli UFFICI.


qui il link alla delibera completa
Entrambe le amministrazioni volevano INCHIODARE gli UFFICI ALLE LORO RESPONSABILITÀ e ritornare in CONSIGLIO COMUNALE per una DISAMINA PIÙ DEMOCRATICA.

Invece, l’ing VENUTOLO, con un artifizio amministrativo, con un colpo di mano in giunta (Delibera 52 del 2017), PAGA AL SUO COLLEGA INGEGNERE e ALLEATO POLITICO TUTTO CIÒ CHE HA RICHIESTO (€ 8.520,44 sono stati richiesti e tanti ne ha pagati!!!), PER UNA OPERA MAI ESEGUITA, e per fare ciò, sconfessando ben 2 CONSIGLI COMUNALI DIVERSI:

1. CANCELLA l’INDAGINE DEL SEGRETARIO COMUNALE richiesta dalla Lista Cuore

2. CANCELLA OGNI INDAGINE RICHIESTA AGLI UFFICI PER VALUTARE LA SUSSISTENZA E/O L’EFFETTIVA CONGRUITÀ dell’AMMONTARE COMPLESSIVO DELLA PARCELLA

3. CANCELLA OGNI DIBATTITO IN CONSIGLIO COMUNALE DOVE DOVREBBE APPRODARE OGNI DEBITO FUORI BILANCIO

4. ESAUTORANDO IL CONSIGLIO, e OPERANDO IN GIUNTA, CANCELLA L’INVIO ALLA CORTE DEI CONTI, METTENDO UN COPERCHIO A PROTEZIONE DELL’UFFICIO TECNICO CHE NON SI È MAI ESPRESSO SULLA CONGRUITÀ


Qui il link alla delibera completa

CALLARA E CALLARA NUN SE TÉNGEN’,

così, l’ing Venutolo, con la sua giunta espressione degli interessi della CLASSE PADRONALE, paga, sotto sotto, esautorando il CONSIGLIO COMUNALE, al suo COLLEGA INGEGNERE e ALLEATO POLITICO 8.520,44 € DEI CITTADINI SENZA VERIFICARE LE RESPONSABILITÀ DELL’UFFICIO TECNICO (stabilizzato così quando “LVI” era amministratore).

Del resto all’ing Venutolo né conviene scoperchiare le cose vecchie, né inimicarsi l’UFFICIO TECNICO, che serve AMICO ai suoi “mandanti politici”. Quelli della MEGA edilizia privata, quelli dei MEGA appalti!

Tanto i soldi sono del Popolo!